Approvata la legge regionale sul disturbo venatorio

AGGIORNAMENTO DELL'11 MARZO 2017: Il governo impugna la legge veneta sulle sanzioni da 3600 euro per chi disturba i cacciatori.

Leggi tutto su www.andreazanoni.it

 

Cacciatore

Nonostante la ferma opposizione della nostra e di molte altre associazioni, nonché di tanti cittadini veneti, ieri il Consiglio Regionale del Veneto ha approvato il progetto di legge n. 182 presentato dal consigliere Sergio Berlato, che prevede sanzioni da 600 a 3.600 euro per coloro che disturbino volontariamente lo svolgimento dell'attività di caccia o di pesca.

La legge verrà emanata nei prossimi giorni dal governatore Zaia, e diverrà effettiva dal giorno successivo all'emanazione. Con la sua approvazione, i cittadini veneti perderanno il diritto di manifestare il proprio pensiero e di protestare pacificamente contro caccia e pesca, nonostante tale libertà sia garantita dagli artt. 17 e 21 della Costituzione. Per contro, i cacciatori, a cui la legge consente di entrare nelle proprietà private e sparare contro tutto ciò che si muove (causando ogni anno molti incidenti con morti e feriti) rischiano multe ridicole per le violazioni delle già esigue distanze di sicurezza previste.

Inoltre, poiché la legge non specifica quali siano le forme di disturbo e data l'impossibilità, in molti casi, di determinare se l'azione di disturbo sia volontaria o meno, numerose categorie di cittadini rischieranno di essere multati nel normale svolgimento delle proprie attività: escursionisti, ciclisti, motociclisti, agricoltori, apicoltori, cercatori di funghi o famiglie in gita.

È stata promossa una petizione indirizzata a Luca Zaia, governatore del Veneto, affinché questa legge scellerata non venga emanata. Invitiamo inoltre tutti i cittadini e le associazioni a manifestare pacificamente e nelle forme consentite dalla legge il proprio dissenso.

Ringraziamo come sempre il Consigliere Andrea Zanoni che ha dato battaglia dall'inizio contro questa legge, presentando ben 60 proposte di emendamento delle quali non è stata accolta nemmeno una.

Il progetto di legge n. 182 "Norme regionali in materia di disturbo all’esercizio dell’attività venatoria e piscatoria"

Petizione a Luca Zaia

Login Form