Petizione "Nutrire il pianeta senza uccidere 60 miliardi di animali ogni anno"

È stata aperta su Change.org una petizione di cittadini animalisti, antispecisti e vegani, per fare aggiungere la questione del consumo di cibi animali alla “Carta di Milano” di Expo 2015, che ignora il punto di vista etico per uno sviluppo sostenibile del Pianeta.

Ogni anno oltre 60 miliardi di animali terrestri e oltre 100 miliardi di animali marini vengono sacrificati per diventare cibo, uccisi crudelmente dopo una vita di sofferenze negli allevamenti intensivi. Inoltre l'inquinamento e il consumo di risorse che i cibi di origine animale causano sta diventando un'emergenza planetaria: è quindi urgente che la conversione massiccia verso il consumo di cibi di origine vegetale, infinitamente più sostenibile e in grado di nutrire molte più persone, venga posta al più presto al centro della discussione sul futuro alimentare del mondo.

 

I promotori sottolineano che la questione animale non deve essere trascurata, perché gli animali sono esseri senzienti, definizione ormai riconosciuta anche dall’Art. 13 del Trattato di Lisbona, che stabilisce che “nella formulazione e nell’attuazione delle politiche dell'Unione nei settori dell’agricoltura, della pesca, dei trasporti, del mercato interno, della ricerca e dello sviluppo tecnologico e dello spazio, l'Unione e gli Stati membri tengono pienamente conto delle esigenze in materia di benessere degli animali in quanto esseri senzienti... “. Ciononostante, il sistema economico della nostra società resta basato sullo sfruttamento e sull'assoggettamento degli animali in ogni campo, sia in quelli dell’industria alimentare, agricola, farmaceutica sia in quelli della ricerca scientifica e tecnologica. I promotori della petizione chiedono pertanto all'Alto Commissario dell'ONU per i diritti umani a Ginevra e al Segretario dell'ONU Ban-Ki Moon di prendere in considerazione la questione etica legata all'alimentazione e di adoperarsi affinché l'ONU dichiari il 2016 l'anno dei diritti degli animali in quanto esseri senzienti.

FIRMA LA PETIZIONE

Login Form