Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per fornire i propri servizi e migliorare l'esperienza di navigazione.

Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Notizie, iniziative, appelli

Nuova legge regionale del Veneto contro randagismo e maltrattamento di animali

DOPO 26 ANNI E’ IN ARRIVO IN VENETO LA NUOVA LEGGE REGIONALE CONTRO RANDAGISMO E MALTRATTAMENTO DI ANIMALI.
A Treviso e Conegliano sono previsti nei prossimi giorni due incontri per illustrarne i miglioramenti e le criticità.
 
"IAMS-Impegno e Azione per un Mondo Sostenibile Onlus" ha organizzato due incontri per esaminare il testo appena approvato dalla Quinta Commissione che ha “unificato” i due progetti di legge, il PDL 160 della Lega e il PDL 368 del Partito Democratico e Civiche di cui sono primo firmatario.
Il primo incontro è previsto per venerdì 10 maggio 2019, alle ore 20.45, a TREVISO c/o Binario 1 in Piazzale Duca D'Aosta, 7/B (sotto il cavalcavia a lato della stazione dei treni di Treviso – vicino alla rampa delle scale e al parcheggio delle corriere). Interverranno Andrea Zanoni (Consigliere regionale), Andrea Zamengo (coordinatore regionale delle guardie eco-zoofile OIPA), Adriano De Stefano (presidente dell'ENPA - Ente Nazionale Protezione Animali di Treviso), Daniela Musocco (LAV Area Animali Familiari), Tamara Scaggiante (Delegata Dingo Venezia per i rapporti istituzionali), Giovanni Tonelotto (Coordinatore Regionale Lega Nazionale per la Difesa del Cane).
 
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
 

Marcia per il clima: è sufficiente?

Cari amici,
vorremmo spendere due parole sulla marcia per il clima del 15 marzo 2019. Greta Thunberg, la quindicenne svedese che l’ha promossa, è vegana, cioè ha scelto di non mangiare carne, pesce e derivati animali. Lo è diventata all’età di 11 anni, spinta da motivi etici e dal desiderio di salvare il pianeta, convincendo poi i suoi genitori a fare lo stesso. Tuttavia raramente questo si trova scritto sui giornali, oppure viene riferito come una curiosità. Perché? Perché è normale demandare ai governi decisioni che riguardano tutti, ma è molto più scomodo sottolineare che le azioni che compiamo in prima persona ancora più importanti. Non si può condividere le ragioni di questa marcia senza avere chiaro che la politica non può nulla, se individualmente non vogliamo cambiare le nostre abitudini. Greta ha fatto una scelta ben precisa, in quanto eliminare prodotti animali è "il più grande gesto individuale che possiamo fare per ridurre il nostro impatto sulla Terra".

Leggi tutto: Marcia per il clima: è...

Firma entro il 29 marzo per modificare la Costituzione a favore degli animali

Vuoi pene certe e più severe per chi commette reati nei confronti degli animali?
A oggi manca completamente nella nostra Costituzione un preciso diritto a tutela del benessere animale, il che impedisce la riforma delle norme penali ed amministrative vigenti che sempre più cittadini richiedono a gran voce: le norme attuali considerano gli animali semplici oggetti, tutelando solo il diritto umano alla "proprietà" di un animale, o il sentimento umano per gli animali, ma non la vita e l'integrità degli stessi
Gli animali sono esseri senzienti ed è ora che venga tutelato il loro diritto intrinseco a non essere uccisi crudelmente o maltrattati.

La Leal - Lega antivivisezione onlus ha avanzato in Cassazione la proposta di modifica dal titolo "Norme per l'attuazione del riconoscimento costituzionale del diritto alla tutela del benessere animale": nello specifico all’art. 117, II° c., lett. S della Costituzione, dopo ‘tutela dell’ambiente, dell’ecosistema e dei beni culturali’ andrà aggiunta la frase ‘e del benessere animale’. Questo darà modo ai giudicanti di appellarsi alla Costituzione per infliggere pene più certe e severe.
Servono 50.000 firme entro il 29 marzo affinché questa proposta di legge possa essere presentata.

Leggi tutto: Firma entro il 29 marzo per...

Corsi per guardie volontarie venatorie, ittiche e ambientali

Vi segnaliamo questo corso organizzato dalla sezione vicentina della LAC – Lega per l’Abolizione della Caccia, Associazione nazionale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, per aspiranti guardie volontarie ittiche, venatorie, zoofile ed ambientali. Le iscrizioni, salvo proroghe, chiuderanno a FINE FEBBRAIO 2019

Programma del corso: https://issuu.com/coordinamentoprotezionistapadovano/docs/programma_veneto_2019

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Petizione - Stop alla caccia alla volpe in tana

LAC, Lega Abolizione Caccia, e Rifugio Miletta, lanciano un'importante petizione per chiedere al governo una legge specifica che impedisca la caccia alla volpe in tana.

La caccia alla volpe in tana è una pratica orribile. Durante le battute di caccia cani appositamente addestrati entrano nella tana di una volpe e, incitati ed istigati dal cacciatore, ingaggiano un combattimento mortale con chiunque la occupi. La volpe, difendendosi, a sua volta ferisce i cani. Infine, stremata dalla lotta impari, la volpe muore azzannata, dissanguata, ed i cani, feriti, passano ad occuparsi degli eventuali cuccioli.
Per questa ragione tutto questo va fermato e
tu puoi fare la differenza!

Aiutaci in questa battaglia, fermiamo insieme questa atrocità. Firma la petizione e condividila con tutti i tuoi contatti.

Firma la petizione: http://www.abolizionecaccia.it/stop-caccia-in-tana/

IN EVIDENZA

Login Form